Due terremoti avvertiti dalla popolazione, un terzo con epicentro in mare.

La Sicilia centrale è stata interessata da un terremoto di M 3.1 nella tarda serata di ieri quando alle ore 22:44 la terra ha tremato al confine fra le province di Caltanissetta, Agrigento e Palermo. Il terremoto è stato localizzato fra i comuni di Mussomeli e Villalba in provincia di Caltanissetta con ipocentro a soli 5,3 Km di profondità. Il terremoto è stato avvertito distintamente dalla popolazione che in alcuni casi si è riversata in strada. Solo paura ma nessun danno.

Questa mattina alle ore 07:58 è stato registrato un secondo terremoto di M 3.0 con epicentro in mare ma molto vicino alla costa Nord Orientale. I comuni interessati sono tutti in provincia di Messina fra cui Falcone, Tonnarella e Vigliatore. L'ipocentro è stato localizzato a circa 7,8 km di profondità ed anche in questo caso è stato avvertito dalla popolazione.

Un terzo terremoto di M 2.2 si è manifestato alle ore 08:14 ma questa volta con profondità ipocentrale di 34,3 Km ed epicentro in mare fra la costa orientale della Sicilia e la parte meridionale della Calabria. Questo evento sismico, naturalmente, non è stato avvertito.

Nella cartina gli epicentri dei tre terremoti



Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FONDAZIONE PERMANENTE G. GIULIANI ONLUS • Codice Fiscale 93049850667
info@fondazionegiuliani.it
Copyright © 2013 • All Rights Reserved