L'AQUILA
PERUGIA
" />

© 2014 Fondazione Giuliani Onlus
È vietata la riproduzione anche parziale in qualsiasi forma, con qualsiasi mezzo e la diffusione senza autorizzazione scritta.
È vietato l'utilizzo del frame per la pubblicazione su siti esterni. • Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Le due tracce sismografiche vengono trasmesse in streaming video pertanto la sincronizzazione iniziale può essere persa con il trascorrere del tempo. I sismometri, presso le rispettive sedi, sono sincronizzati.
Non tutte le tracce possono essere imputate ad eventi sismici e il più delle volte i movimenti antropici sono riconoscibili già visivamente. Anche i suoni di allarme non possono essere sempre imputati ad eventi sismici.
In linea generale un evento sismico localizzato nei pressi del sismografo rilascia una traccia piuttosto alta che termina in breve tempo mentre i terremoti più forti i cui epicentri sono localizzati molto lontano dalle stazioni disegnano tracce proporzionalmente più basse ma molto più lunghe nel tempo. L'ampiezza e la lunghezza della traccia dipendono da diversi fattori fra cui i principali sono la magnitudo e la distanza epicentrale dalla stazione sismica. Con il passare del tempo, quindi con una esperienza visiva acquisita, è possibile interpretare, seppur molto sommariamente, il tipo di terremoto in fase di registrazione.

FONDAZIONE PERMANENTE G. GIULIANI ONLUS • Codice Fiscale 93049850667
info@fondazionegiuliani.it
Copyright © 2013 • All Rights Reserved